Il papà di Oculus, Palmer Luckey, crea una nuova società per la VR

di
Il fondatore e designer di Oculus VR, Luckey Palmer, ha rivelato di essere ancora interessato al mondo della realtà virtuale, ed ha anche annunciato la fondazione di una nuova compagnia specializzata proprio su questo settore.

Non posso ancora parlare dei miei progetti, è troppo presto. Ma sto lavorando nel settore della realtà virtuale su alcune cose molto interessanti” ha spiegato l’imprenditore americano, che ha lasciato Oculus proprio il 31 Marzo di quest’anno.

Luckey, durante il Tokyo Game Show, ha aggiunto che le persone dovrebbero smettere di collegarlo esclusivamente ad Oculus, ma dovrebbero farlo con la realtà virtuale. “Sono sempre stato entusiasta nei confronti di tutte le compagnie che lavorano nella realtà virtuale. Quando Sony ha annunciato PlayStation VR ho fatto lo stesso. Ero felice nel sapere che anche altre aziende avevano deciso di investire in questo settore, in quanto avrebbero portato anche investimenti da parte degli sviluppatori” ha continuato l’imprenditore, il quale ha sottolineato che, comunque, “il mercato della realtà virtuale rappresenta una fetta esigua, e tutte le aziende dovrebbero lavorare insieme per farlo crescere, per poi farsi concorrenza spietata. E’ come accade nelle civilità: non si possono avere guerre se non ci sono tutti i paesi”.

Luckey però non ha rivelato quando svelerà in via ufficiale la sua nuova compagnia.