Il pianeta Cerere potrebbe ospitare la vita

di
Il piccolo pianeta Cerere potrebbe ospitare la vita. Lo ha scoperto un team della NASA, dopo alcune analisi effettuate su delle aree che sono ricche di residui organici, che secondo i ricercatori sarebbero nativi del pianeta.

Insieme ai materiali organici sono presenti anche sali, acqua ghiacciata, ma anche ammoniaca e carbonato.
L’annuncio è stato dato dal Southwest Research Institute, in cui gli scienziati stanno studiando a fondo tutte le parti del pianeta Cerere ed i suoi materiali. Queste concentrazioni organiche sono state rilevate intorno al cratere Ernutet, ed hanno permesso ai ricercatori di saperne di più sulla distribuzione di tali materiali in tutto il sistema solare, insieme alla loro origine ed evoluzione.
L’istituto si dice certo del fatto che la materia organica non proviene da nessun cratere specifico, ed è stata trovata in alte concentrazioni in altri luoghi. Una di queste sembra essere un cratere “altamente degradato”, quindi molto antico.
Uno dei ricercatori ha escluso che tali residui possano provenire da agenti esterni tipo gli asteroidi.

FONTE: Slashgear