Il prossimo iPhone non passerà all'USB-C, ma il cavo si

di
Qualche giorno fa, il Wall Street Journal ha lanciato l’indiscrezione secondo cui il prossimo iPhone di Apple sarà caratterizzato da una porta USB-C al posto del normale connettore Lightning, che il gigante della Silicon Valley ha introdotto qualche anno fa.

Tuttavia, secondo molti si sarebbe trattato di un errore, dal momento che l’ingresso USB-C sarà si presente nell’iPhone, ma non al posto dell’ingresso proprietario della compagnia di Tim Cook. Oggi, infatti, l’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, ha fatto chiarezza sul rapporto, ed ha affermato che “tutti e tre gli iPhone che Apple lancerà nella seconda metà del 2017 sopporteranno la ricarica rapida grazie all’USB-C”. Questa affermazione sembra suggerire che Apple sostituirà l’ingresso del caricatore, attualmente USB-A, con l’ultima generazione delle porte, mentre l’altra estremità continuerà ad essere Lightning.
In questo modo andrebbe anche a risolvere uno dei più grossi problemi creati ai possessori del nuovo MacBook Pro, che essendo dotato di soli ingressi USB-C, di fatto costringe gli utenti ad acquistare un adattatore esterno per collegare un iPhone al laptop.