Il riconoscimento facciale sostituirà i passaporti in Australia

di
Cambio storico in Australia, che ha iniziato ad adottare i riconoscimenti facciali, biometrici, dell’iride e delle impronte digitali negli aeroporti, consentendo ai passeggeri di passare attraverso i controlli senza mostrare nessun passaporto o parlare con nessuno.

Questo progetto è stato messo su per rendere più facili e sicuri i viaggi aerei, permettendo ai controllori delle frontiere di concentrarsi maggiormente sui passeggeri ad alto rischio.
Il sistema dovrebbe sostituire il vecchio SmartGate, che è stato implementato nella nazione solo dieci anni fa, ma questo nuovo progetto è estremamente ambizioso, e non sappiamo quando diventerà operativo, dal momento che al momento il governo ed i vari gestori degli aeroporti si sono detti alla ricerca di società che possano “fornire soluzioni innovative per consentire ai viaggiatori che si recano negli aeroporti di completare autonomamente il processo di identificazione”.
E’ chiaro che un sistema del genere ha bisogno di test approfonditi, in quanto dovrà essere in grado di identificare e processare milioni di richieste. Inoltre, i passeggeri dovranno consentire al governo di memorizzare i loro dati biometrici in qualche database.

FONTE: Engadget