Il senatore John McCain mette in imbarazzo Tim Cook

di

Ieri Tim Cook, CEO di Apple, ha difeso la sua azienda all'udienza della sottocommisione del Senato relativamente alla questione dell'evasione fiscale che sta tenendo banco in questi giorni. Durante un momento di pausa, il senatore John McCain ha fatto una domanda a Cook, riguardo il suo iPhone e il sistema di aggiornamento delle app, che lo ha sicuramente messo in imbarazzo. McCain ha chiesto "per quale motivo devo continuare ad aggiornare manualmente le app sul mio iPhone? Non potete risolvere questo problema?" Il CEO, dopo una veloce risata, ha risposto in maniera diplomatica:"Cerchiamo continuamente di migliorare i nostri prodotti". Il fatto di dover intervenire manualmente per effettuare gli update delle proprie app è sicuramente un punto dolente del sistema operativo mobile della Mela. Una funzione che permetta di scaricare gli aggiornamenti in background in maniera automatica, semplice e senza tanti fronzoli (per altro disponibile per la concorrenza e per i dispositivi jailbroken) potrebbe essere presentata in iOS 7, ma di sicuro non è la risposta di Tim Cook a farcelo pensare, visto che l'azienda di Cupertino ci ha abituato a frasi del genere riguardo qualunque tipo di problema che colpisce i propri prodotti.