Il test della Corea del Nord è stato dieci volte più potente di Hiroshima

di
Del test portato a termine dalla Corea del Nord nel corso dell’ultimo fine settimana abbiamo a lungo parlato su queste pagine, ma oggi arrivano delle inquietanti indicazioni ed informazioni da parte del Giappone.

Secondo quanto affermato dall’esecutivo della nazione asiatica, il sesto test nucleare condotto dalla nazione avrebbe avuto una potenza di 160 chilotoni, un valore dieci volte superiore alla detonazione della bomba atomica di Hiroshima, sganciata nel 1945. Ad affermarlo il ministro della difesa Itsunori Onodera, il quale non ha escluso che si tratti di una bomba all’idrogeno, in quanto “il regime di Pyongyang si sta evolvendo nello sviluppo balistico di missili e nella tecnologia nucleare”.

Le stime di potenza si basano su alcune rilevazioni delle analisi sismiche e sono state effettuate da una commissione che promuove la ratifica del Trattato riguardante lo smantellamento degli arsenali atomici. Questo istituto, infatti, ha rilevato una magnitudo di 6,1 durante il test nucleare, ed il governo giapponese inizialmente aveva valutato la detonazione a 70 chilotoni. In confronto, le bombe atomiche lanciate su Hiroshima e Nagasaki avevano una potenza di 21 chilotoni.

Per dovere di cronaca: un chilotone corrisponde all’energia rilasciata dall’esplosione di mille tonnellate di tritolo.