In America si studia una batteria che dura tre volte di più di quelle attuali su smartphone

di

Uno dei punti deboli degli attuali smartphone e tablet è rappresentato dall'autonomia. Le batterie agli ioni di litio presenti su questi dispositivi, avendo a che fare con connessioni internet perennemente attive, GPS, Bluetooth, giochi e applicazioni delle più disparate, si scaricano velocemente, provocando anche insistenti lamentele da parte degli utenti. Grazie ad alcuni studi portati avanti da studiosi americani facente parte della USC (University of Souther California) però, questa situazione potrebbe essere risolta, poichè si sta sperimentando l'utilizzo di nanocavi di silicio flessibili e porosi per far avvenire la semireazione di ossidazione, necessaria per far funzionare una batteria agli ioni di litio. Questa nuova metodologia nella costruzione di una batteria permette di avere delle prestazioni nettamente migliori rispetto agli attuali modelli: durata circa tre volte superiore, velocità di ricarica elevata, sono necessari dieci minuti per un ciclo completo, prezzo contenuto. La USC assicura che questa nuova tecnologia sarà pronta tra un paio d'anni; speriamo solo che i grandi colossi del settore la tengano in considerazione.

FONTE: Engadget
In America si studia una batteria che dura tre volte di più di quelle attuali su smartphone