India: in commercio solo auto elettriche entro il 2030

di
Il ministro all'energia indiano ha svelato un piano estremamente ambizioso per l'ambiente e il mercato automobilistico in generale: tutte le automobili vendute nel paese dovranno essere alimentate ad energia elettrica entro il 2030. Si tratta del primo paese ad aver fissato una deadline così netta.

Se ne parla da anni, fin da quando le macchine elettriche -ormai sempre più popolari anche grazie alle lussuosissime Tesla- sono entrate di prepotenza all'interno de mercato automobilistico mondiale. Una sostituzione netta delle auto a benzina e diesel gioverebbe notevolmente all'ambiente, in un contesto dove sempre più metropoli sforano quotidianamente i limiti di emissioni inquinanti consentite.

"La mossa mira a ridurre i costi di importazione della benzina e quelli per far circolare i mezzi", ha commentato il quotidiano The Independent. "Stiamo per introdurre macchine elettriche in maniera imponente", ha dichiarato il Ministro al carbone e alle miniere indiano Piyush Goyal. "L'obiettivo è che entro il 2030 non sia venduta una singola auto a benzina o diesel nel Paese".

Goyal ha suggerito inoltre che nei primi anni, per favorire la transizione, il mercato delle auto elettriche sia soggetto a forti incentivi da parte del Governo per almeno tre anni. "Tuttavia noi vogliamo che dopo questi primi tre anni a spingere l'industria delle auto elettriche sia la domanda di mercato e non i sussidi".

"Il costo dei consumi", ha aggiunto "ripagherà da solo l'investimento fatto dagli automobilisti".

Si tratta di una mossa dovuta, soprattutto in vista di un recente report di Greenpeace che avrebbe stimato un 2.3 milioni le morti annuali dovute all'inquinamento dell'aria e quindi allo smog.

Le macchine elettriche sono un'autentica piccola rivoluzione verde che potrebbe significativamente migliorare la nostra qualità di vita, tuttavia sono anche un gran pericolo per i pedoni. Ve ne avevamo parlato qua.