Internet Archive sposta il suo database in Canada per paura di Trump

di
Internet Archive, la famosa associazione no profit che conserva miliardi di pagine web, starebbe costruendo un archivio di backup in Canada dopo l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti.

Il 9 Novembre l’America si è svegliata con una nuova amministrazione che promette un cambiamento radicale. Per noi la priorità è mantenere il nostro materiale al sicuro, e perennemente accessibile. Ecco perchè ci stiamo attrezzando per fare fronte ad una rete che potrebbe avere maggiori restrizioni ed in cui la sorveglianza. destinata ad aumentare” scrive il fondatore Brewster Kahle.
L’organizzazione, a partire dal 2012, ha memorizzato 10 petabyte di dati. Per fare un confronto, l’intera collezione di foto e video di Facebook è pari a 100 petabyte. L’obiettivo è creare un archivio digitale contenente tutta la storia dell’internet. Kahle stime che questa copia di backup in Canada costerà milioni di Dollari, ed ha già avviato la raccolta fondi per portare a termine l’obiettivo. Kahle osserva che spostando l’archivio in un altro paese sarà difficile per il governo americano richiedere i dati sulle attività degli utenti, ovviamente qualora l’esecutivo Trump dovesse mettere in atto tutte quelle misure già annunciate.