iOS 11 segnerà la fine delle app a 32-bit?

di
Direttamente dalla beta di iOS 10.3, arriva un’interessante indicazione su quello che potrebbe essere il futuro dell’ecosistema Apple. A quanto pare, se si provano ad aprire applicazioni a 32-bit, si riceve un messaggio d’avviso in cui il sistema avvisa che l’app “non funzionerà sulle future versioni di iOS”.

Secondo molti, iOS 11 potrebbe segnare la fine del supporto alle app a 32-bit, un’indiscrezione che se confermata andrebbe a completare quell’impegno di tre anni di Apple, che aveva promesso l’eliminazione graduale delle app a 32-bit dal proprio App Store.
Si tratta di una strategia che Apple ha adottato già in passato: ad esempio ha gradualmente eliminato il supporto iOS per i dispositivi più vecchi che includevano chip a 32 bit, come gli iPhone ed iPad basati sui processori A5 ed A6.
Apple già in passato ha incoraggiato gli sviluppatori a creare app a 64-bit, e già dal 2013 ha portato nei negozi chip basati su questa architettura, con l’iPhone 5s.

FONTE: ZDnet
Quanto è interessante?
0