iOS 7 potrebbe subìre un notevole ritardo a causa dei numerosi cambiamenti

di

Nel corso delle scorse ore si sono susseguite in rete una serie di notizie che prevedevano un netto ritardo sulla timeline di Cupertino per quanto riguarda il rilascio di iOS 7, il nuovo sistema operativo che introdurrebbe un netto miglioramento dal punto di vista grafico, e non solo. Alla base di tutti i cambiamenti di sarà Jony Ive, il designer inglese che prevede l’abbandono delle immagini realistiche, nonché cambiamenti importanti all’interno delle applicazioni native; Ive vorrebbe una collaborazione più stretta fra i reparti che si occupano del comparto software e di quello hardware.

Quest'ultimo sarebbe un tipo di approccio completamente nuovo, mai praticato da Apple, quando ad avere il mano lo sviluppo del sistema operativo mobile di Cupertino c'era Scott Forstall; ben venga per i cambiamenti penseranno in tanti, ma per fare ciò, iOS 7 potrebbe non essere pronto entro le date del WWDC, come riportano numerose testate: "Apple è veramente sotto grande pressione ed ha bisogno di tirar fuori qualcosa di diverso e di nuovo", afferma Greg Sterling, un analista per Opus Research. "Ive ha un grandissimo senso del design ed è stato alla base di un sacco di prodotti che hanno avuto un enorme successo, ma ha sempre avuto Jobs alle spalle che lo indirizzava e gli faceva in qualche modo da guida. Non è chiaro se Tim Cook sia in grado di prendere quel ruolo". Gli analisti, in questo momento, si stanno chiedendo se il brillante designer sia in grado di guidare "da solo", evitando così che la società possa fare altri passi falsi, cosa di cui la società della mela non ha assolutamente bisogno in questo momento. Voci completamenti contrastanti, invece, quelle riportate da AllThingsD, secondo le quali iOS 7 non ritarderà, poiché posticipare il rilascio della nuova versione del sistema operativo, provocherebbe a sua volta il ritardo del prossimo iPhone, elemento che potrebbe portare effetti disastrosi sulla società guidata da Tim Cook.