iOS 9: Apple si concentrerà su stabilità e ottimizzazione

di

Apple presenta una nuova versione del suo sistema operativo mobile con cadenza annuale sin dal 2007, anno d’esordio del suo prodotto di maggior successo: l’iPhone. iOS viene ogni volta infarcito di novità per rendere più appetibile l’acquisto di un nuovo melafonino. Due anni fa con iOS 7, conseguentemente al cambio di guida del team del software mobile (Scott Forstall lasciò a John Ive) Apple ha presentato un sistema operativo del tutto nuovo, con design minimale e eliminazione graduale della filosofia skeumorfica tanto cara a Forstall. Con iOS 8 l’opera di modifica generale è stata completata, ma gli utenti hanno potuto comunque usufruire di nuove funzionalità, come Apple Pay e Health. Nel 2015 pare che la Mela si limiterà esclusivamente a migliorare quanto di buono fatto negli anni scorsi.

Secondo le fonti citate dal portale statunitense 9to5Mac, gli ingegneri di Cupertino hanno avuto l’ordine di concentrarsi su ottimizzazione e stabilità del sistema. E’ escluso che Apple non introduca alcuna nuova funzione, ma l’attenzione principale sarà per il consolidamento dei “pilastri portanti dell’intero sistema”, senza che l’attenzione sia “rubata” da altre cose. Tra le tante cose da fare Apple dovrà mantenere entro certi limiti le dimensioni dei file d’installazione di iOS 9 e dei relativi update, visto che anche con iPhone 6 e 6 Plus sono stati lanciati sul mercato i modelli con 16GB (preferendoli a quelli da 32GB). Una delle cose che potrebbe essere mostrata di nuovo al keynote del prossimo WWDC è l’app Mappe, su cui Apple sta lavorando silenziosamente da diversi mesi e che potrebbe essere arricchita delle modalità Transit e Indoor.