iPhone 2G compie oggi 7 anni

di

Il 9 gennaio 2007 Apple ha cambiato il modo di concepire il cellulare: Steve Jobs, sul palco del Moscone West di San Francisco, mostrava a tutti il primo modello di iPhone, iPhone "Edge". Allora mancavano molte caratteristiche la cui assenza oggi causerebbe molto stupore: niente MMS; mancava anche l'App Store, che sarà poi introdotto con iPhone 3G e iPhone OS 2.0 (il precedente nome di iOS), e di conseguenza non era possibile installare e organizzare le applicazioni; totalmente assente anche la rete 3G, che valse, appunto, il nome di iPhone 2G. Ma già qualcosa si muoveva.

Il primo iPhone stupì il mondo con un'interfaccia innovativa, che abbandonava il supporto fisico (a eccezione del tasto centrale Home tuttora presente) in favore di uno schermo touch e una struttura a icone appositamente studiata. Per quanto riguarda la commercializzazione, avvenuta il 29 giugno 2007, un accordo con AT&T lo rese praticamente esclusiva temporale statunitense, ma ciò non limitò la sua diffusione: ben presto lo smartphone venne anche importato in altri paesi dell'America e in mezza Europa. Fa ridere pensare allo "scandalo" che causò il prezzo d'uscita: 499 dollari per la versione da 4 GB e 599 dollari per quella 8 GB, costi poi ribassati con l'eliminazione dal mercato del modello economico, l'aggiornamento a 399 dollari del modello 8 GB e dell'introduzione a 499 dollari di un'ulteriore versione con 16 GB di memoria interna. A novembre dello stesso anno lo smartphone sarà poi commercializzato anche nel Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Austria e Repubblica d'Irlanda.