iPhone 6s: si moltiplicano i casi di brick in Cina, Apple dovrà indagare

di
La China Consumers Association (CAA), ha pubblicamente chiesto ad Apple di indagare sulle numerose denunce ricevute dalla società di Cupertino in merito a degli iPhone 6 ed iPhone 6s brickati improvvisamente.

Secondo l’associazione, gli utenti avrebbero lamentato l’improvviso spegnimento degli smartphone, che a quanto pare non funzionerebbero più nemmeno se collegati al cavo elettrico con il carica batteria originale.
Il CAA, sul proprio sito web ufficiale, ha formalmente chiesto al colosso di Cupertino di indagare sulla questione dopo che le segnalazioni da parte degli utenti si sono moltiplicate in maniera considerevole.
E’ bene però precisare che l’iPhone 6 ed iPhone 6s non sono i primi modelli di smartphone fascia alta a dover affrontare problemi del genere in Cina. Lo stesso è accaduto anche a Samsung, non solo con il Galaxy Note 7.
E’ anche questo uno dei possibili motivi per cui i produttori locali come Oppo, Vivo, Huawei e Xiaomi dominano il mercato locale.

FONTE: PA Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti