iPhone 8: ancora conferme sulla scansione 3D del viso per lo sblocco

di
Mancano pochi mesi all’arrivo sul mercato di iPhone 8, il top di gamma della mela che avrà il duro compito di celebrare il decennale dal lancio del primo modello.

In queste settimane però molto si è discusso sia sull’aspetto che sulle caratteristiche del device. I sistemi di sblocco sono stati tra i più chiacchierati, anche perché la presenza di un display borderless non permetterebbe l’utilizzo del tasto home come lo conosciamo oggi. Le alternative e le teorie non mancano, tra sensori posti sotto al vetro o nel tasto di accensione, ma può anche darsi che l’accesso al terminale venga lasciato a un sistema di sblocco alternativo, la scansione facciale 3D. Anche su questa i rumor non mancano di certo. Notizia delle ultime ore arriva da Bloomberg, a cui un non meglio precisato informatore avrebbe passato la notizia dell’inserimento dello scanner 3D su iPhone 8. Questo sarebbe caratterizzato da una velocità di sblocco elevatissima, grazie a una nuova tipologia di sensore tridimensionale capace di riconoscere un viso in tempi anche inferiori a quelli dei tradizionali lettori di impronte. Un rumor che non regala certezze né sulla tecnologia né sulla sua implementazione, ma che anzi getta ulteriore mistero su come Apple intenderà risolvere la questione del tasto Home e dei sistemi di sblocco del prossimo iPhone 8.