iPhone: nuova vittima da folgorazione in Thailandia

di

Un ventottenne thailandese è stato trovato morto nella provincia di Rayong. Nella mano sinistra stringeva un iPhone 4s che, durante la fase di ricarica, lo ha folgorato sul colpo. La povera vittima era al telefono al momento dell'accaduto e utilizzava un caricabatterie non originale, di terze parti. A testimonianza di ciò, anche alcune foto scattate sul luogo, che mostrano chiaramente l'accessorio non Apple-made. In passato altre due persone sono decedute o entrate in coma a causa di un episodio simile.

L'inizio di queste storie mortali si è avuto lo scorso luglio, quando un assistente di volo è stata presumibilmente uccisa dalla scossa ricevuta dal suo iPhone 5 sotto carica. Il telefono squillò e quando la giovanissima, solo 23 anni, Ai Lun rispose, morì sul colpo. Da allora gli episodi "strani" si sono susseguiti, e alcuni hanno riguardato anche gli iPad. Tutti questi casi avevano comunque in comune un elemento: il caricabatterie non originale Apple. L'azienda di Cupertino ha così investito tempo e denaro per far capire ai proprietari degli iDevice che le differenze tra accessori originali e di terze parti ci sono, eccome! Addirittura Tim Cook e il suo team consentono, a chi consegna il proprio caricabatterie non originale, di acquistarne uno della Mela per soli 10 dollari. Tornando alla povera vittima thailandese, le immagini mostrano un caricabatterie di colore blu collegato allo smartphone. E' sempre meglio, tuttavia, staccare l'iPhone dalla presa prima di rispondere ad una telefonata.
iPhone: nuova vittima da folgorazione in Thailandia