iPhone X: la produzione tocca quota 400.000 unità a settimana

di
Secondo quanto riferito dall’analista di Rosenblatt, Jun Zhang, nel corso di un colloquio con StreetInsider.com, la produzione dell’iPhone X sarebbe passata dalle precedenti 100.000 unità alle attuale 400.000.

Nonostante ciò, però, Jun ha mantenuto le stime di produzione di 20 e 50 milioni di unità per l’ultimo trimestre dell’anno, e Marzo 2018. Ciò vuol dire che Apple potrebbe non essere in grado di soddisfare la domanda per l’iPhone X fino al 2018, almeno.

Il Nikkei, nel frattempo, nella giornata di oggi ha pubblicato un nuovo rapporto che conferma quanto emerso in precedenza: il sensore per la fotocamera frontale, che include il sistema di riconoscimento facciale Face ID, rappresenta ad oggi il problema principale, nonché il motivo primario per cui è stato registrato questo rallentamento della produzione.

Citando un dirigente che ha familiarità con l’assemblaggio dello smartphone top di gamma, il Nikkei afferma che i produttori sono ancora alla ricerca dei sensori 3D perfetti ed i proiettori di punti per la fotocamera TrueDepth. Lo stesso però non ha saputo individuare il problema esatto di produzione.