iPhone5 il prezzo più alto in Italia, perchè?

di

Come ampiamente previsto sulle pagine del nostro forum quando sono stati annunciati i prezzi "europei" di iPhone5 nei mercati di riferimento come Germania e Francia, il costo di quello italiano sarebbe stato più alto di almeno 50 euro (come lo scorso anno) e quindi dai 679 euro della versione teutonica si sarebbe passati ad almeno 729 euro per quella italiana. Anche in questo caso la matematica non è si è rivelata una semplice opinione e, a differenza di quel che accade negli stati uniti, il prezzo di iPhone da 3 anni a questa parte ha continuato ad aumentare.
Non solo, aumenta in Italia più che nel resto d'europa.
Veniamo ai prezzi di questa nuova versione di iPhone 5:
iPhone 5 16 Gbyte: 729 euro
iPhone 5 32 Gbyte: 839 euro
iPhone 5 64 Gbyte: 949 euro
Oltre al confronto diretto dei prezzi con il resto d'europa, è anche quello con il prezzo del modello dello scorso anno a far storcere il naso: iPhone 4s al lancio costava 659 euro (oggi è sceso ad appena 629 euro!). Sono 70 euro in più. I prezzi sono aumentati anche in Germania o Francia, ma di 50 euro (costava l'iPhone4s "solo" 629 euro al lancio nel paese teutonico). A questo giro i prezzi hanno raggiunto proporzioni, si potrebbe dire, mostruose: il modello da 64 Gbyte sfiora i 1000 euro se si considera l'acquisto di anche un solo accessorio. Perché questa differenza di prezzo con il resto d'europa?

C'eravamo fatti questa stessa domanda lo scorso anno parlando apertamente di "scandalo prezzi" ( link ), senza però trovare una risposta significativa e lasciandoci nella speranza di vedere una situazione migliorata per il modello che sarebbe arrivato.  Nel caso ve lo stiate domandando, la risposta non è nel classico "piove, governo ladro". Il maggior costo di iPhone 5 non è certamente colpa dell'Iva al 21%, ci sono paesi in cui l'iPhone costa meno ed hanno un aliquota iva al 25% (Danimarca), ne ci sono state nuove tasse in questo settore.
La scelta del prezzo così alto è semplicemente commerciale. Come avvalorato dall'analisi pubblicata in questo ottimo articolo su Wired, l'Italia è un paese in cui la penetrazione dei cellulari acquistati con contratto è molto più bassa che nel resto d'Europa. Da noi, storicamente, i cellulari hanno avuto un incredibile sviluppo legato sopratutto alle sim "prepagate" ovvero con credito limitato da ricaricare ogni qualvolta questo finisca. E' una situazione che non permette alle compagnie telefoniche di avere introiti fissi e sicuri, in quanto le esigenze telefoniche di ognuno di noi variano di giorno in giorno, di mese in mese. Con i contratti, il costo è fisso, il guadagno assicurato, e ci si lega l'utente per almeno 30 mesi ( contro i 24 tipici di un contratto telefonico negli Stati Uniti).

Visto che l'iPhone 5 è tra i modelli più richiesti (se non il più richiesto) dal mercato, è bastato alzare di anno in anno il suo costo iniziale, per far desistere gran parte degli acquirenti con scheda prepagata, e passare alla strada, all'apparenza più conveniente, del contratto. A conti fatti però non sempre è più conveniente, sopratutto se non usate tutti quei minuti e messaggi di telefonate, ed il traffico internet.Giusto, sbagliato? A voi la parola.

iPhone 5

iPhone 5
  • Produttore: Apple
  • Disponibile: 28/09/2012
  • Prezzo: 729 €
  • Sito Ufficiale: Link
    • Caratteristiche tecniche
    • +