iRadio: Apple vorrebbe presentare il servizio alla WWDC 2013

di

La società di Cupertino vorrebbe lanciare il tanto chiacchierato iRadio durante la WWDC 2013 e, per cercare di non mancare l’appuntamento, starebbe correndo contro il tempo per riuscire a stringere gli ultimi accordi con le etichette discografiche. Sono queste le ultime informazioni emerse e pubblicate dal New York Times, in cui si vocifera di un accordo stipulato recentemente tra Apple e Warner Music Group. Qualora venisse confermata, iRadio rappresenterebbe l’alternativa allo streaming offerto da Spotify, Pandora e Last.fm; forte del suo immenso catalogo, l’azienda guidata da Tim Cooj sta pensando da molto tempo a questo progetto, ma ad intralciare l’operato sono stati gli accordi con le major, particolarmente complessi a causa della tariffa in royalities, troppo bassa, proposta dalla mela morsicata, rispetto alla concorrenza.

Secondo alcune fonti ben informate, Apple avrebbe riallineato i propri prezzi a quelli di mercato, nonostante i contratti finali non siano stati esplicitati al pubblico, tanto da essere riuscita ad "accaparrarsi" tre delle cinque case discografiche più importanti: Sony, Warner e Universal. Il colosso di Cupertino starebbe facendo tutto il possibile affinché il servizio possa essere presentato durante la WWDC 2013, dove i protagonisti saranno quasi sicuramente iOS 7 e OS X 10.9. Dopo molti mesi di silenzio, l'evento che si terrà al Moscone Center di San Francisco dal 10 giugno, sarà il primo, ed è difficile che in questa occasione l'azienda possa presentare un nuovo melafonino o una versione aggiornata del suo tablet, mentre sembra cosa pressoché certo il lancio di nuovi MacBook Pro e MacBook Air