Italiano usava botnet per aumentare le views dei suoi siti. Estradato negli USA.

di
Un italiano è stato arrestato ad Amsterdam per aver frodato alcune compagnie di ads pubblicitari: aveva creato una botnet con cui generava finte views ingannando gli inserzionisti. Gli USA hanno ottenuto l'estradizione dell'uomo, che si chiama Fabio Gasperini. Sequestrati anche 300.000€ in contanti, li teneva nel suo appartamento a Venezia.

Dapprima Gasperini aveva usato la botnet di server per tirare su qualche soldo facile, gonfiando le visite dei suoi siti personali. Poi però l'avidità l'ha spinto oltre, portandolo ad imbastire un vero e proprio giro d'affari. L'uomo aveva infatti cominciato a vendere il servizio ad altri siti interessati, fornendo diversi pacchetti di views a prezzi diversi ed emettendo addirittura regolare fattura.

Il losco traffico ha presto insospettito la Cyber Task Force dell’FBI che, assieme alle autorità italiane ed olandesi, ha cominciato ad indagare.

Ora Fabio Gasperini dovrà vedersela con l'accusa di frode e intrusione informatica.