iWatch di Apple potrebbe arrivare entro la fine del 2013

di

Divenuto uno dei principali argomenti di speculazione dell’ultimo periodo, il vociferarsi intorno a iWatch di Apple se arricchisce ogni giorno di qualche nuovo elemento, ed oggi la fonte delle notizie è nientemeno che Bloomberg. Stando ad un articolo pubblicato sul prestigioso sito, il dispositivo da polso su cui la società di Cupertino starebbe segretamente lavorato potrebbe arrivare entro la fine di quest’anno, o almeno queste sarebbero le dichiarazione di qualche persona interna a Cupertino. Bloomberg, oltre a rendere note queste indiscrezioni sulle tempistiche, aggiunge qualche dettaglio ciò che potrebbe essere l’iWatch: il particolare orologio sarebbe in grado, oltre che di effettuare chiamate, anche di visualizzare l’id del chiamante, controllare le coordinate e contare i passi dell’utente che lo porta; altri sensori in dote al dispositivo sarebbero relativi al monitoraggio di alcuni parametri vitali.

Se tali indiscrezioni trovassero conferma, significherebbe che la società di Tim Cook avrebbe stretto un nuovo accordo con Nike per il monitoraggio di attività di fitness, come già avvenuto con iPod ed iPhone. Bloomberg riporta inoltre come Jony Ive di Apple sia sempre stato appassionato di orologi, e avrebbe fatto visita con il suo team di design di Apple a Nike proprio in virtù della progettazione del tanto vociferato iWatch. La società di Cupertino avrebbe, al momento, circa 100 persone impegnate a questo vociferato orologio ma, seppur la fonte sia di peso, trattandosi di indiscrezioni, è meglio prenderle come tali senza alimentare facili entusiasmi.