Jimmy Iovine: "Apple Music avrebbe 400 milioni di utenti se fosse gratis"

di
Il dirigente di Apple Music, Jimmy Iovine, nel corso di un’intervista con una rivista specializzata nel settore musicale, è tornato a parlare del servizio di streaming musicale della società di Cupertino, e si è anche focalizzato su uno degli aspetti più discussi: la mancanza di un comparto free in stile Spotify.

Iovine, pur affermando che la musica gratis rappresenta “una cosa tecnicamente buona” in quanto molte persone non sono disposte a pagare, ha affermato che se Apple Music avesse un comparto gratuito come Spotify, avrebbe “400 milioni di utenti”, ma la società californiana ha preso strade diverse rispetto al servizio nordeuropeo in quanto ha preferito mettere tra le mani degli utenti un’esperienza completa e ad alta qualità, facendola pagare, in modo tale che “si sentano speciali”.
Le persone che pagano per degli abbonamenti dovrebbero essere avvantaggiate” ha affermato Iovine, il quale ha anche affermato che “all’inizio, quando abbiamo lanciato Apple Music, ero molto frustrato. Ho cercato di combattere Spotify su ogni fronte. Ma ora la situazione è cambiata e tutto ciò che facciamo è rendere Apple Music un luogo speciale per le persone”.
Apple Music di recente ha ottenuto esclusive di grandi artisti, come Drake, e Taylor Swift, ottenendo però riscontri non certo positivi da parte delle etichette discografiche. Iovine continua a credere che Apple Music sarà “in prima linea nella cultura popolare”.