Jonathan Ive di Apple è una delle personalità più influenti al mondo secondo il TIME

di

Il vice presidente senior della divisione design di Apple, Jonathan Ive, continua a collezionare prestigiosi riconoscimenti da ogni parte, oltre che per la sua personalità, anche per le sue eccellenti doti in ambito lavorativo in quel di Cupertino. Ive è da poco apparso nella classifica delle cento persone più influenti del 2013 a livello globale, secondo il TIM; il quarantaseienne dipendente Apple figura nella categoria “Artisti” della top 100, e viene descritto con grandi elogi nel profilo appositamente redatto per l’occasione dal frontman degli U2, Bono, il quale celebra il dirigente della mela morsicata per il suo senso di semplicità e dedizione con cui si applica egregiamente al proprio lavoro.

"Jony Ive è di per sé un Apple classico. Hardware di acciaio brunito, vetro lucido, software complesso perfezionato per essere semplice. Il suo genio non solo risiede nella capacità di vedere ciò che gli altri non vedono, ma anche nel modo in cui realizza le cose. Osservandolo con i suoi collaboratori in una serata o nel sancta sanctorum del laboratorio design di Apple, significa osservare un raro spirito di corpo. Loro amano il loro capo e lui ama loro. Ciò che la concorrenza non sembra capire è che non puoi avere persone così intelligenti che lavorano unicamente per i soldi. Jony è Obi-Wan Kenobi. La sua squadra è composta da Jedi la cui nobiltà dipende dalla ricerca della grandezza che va oltre i profitti, credendo che questi arriveranno sempre, lasciando cocciutamente da parte buone opportunità, ma di corta portata, per inseguirne di grandi sulla lunga distanza. Un'alchimia unica che fa appassionare milioni di persone all'oggetto che hanno in tasca". Trattasi di una grande soddisfazione, anche se indiretta, per Apple, nella quale Ive dirige oggi sia il team che si occupa del comparto software, che quello responsabile del design dei prodotti.