L'addio di Cassini ad Encelado, ecco l'ultima animazione vista dalla sonda

di
La NASA ha appena pubblicato l'ultima animazione di Encelado vista da Cassini del 28 agosto, che è diretto verso il tuffo finale sull'atmosfera di Saturno dove si disintegrerà il 15 settembre. Encelado è uno dei motivi principali della distruzione della sonda, che non deve contaminare quel luogo forse adatto alla vita.

Nel nostro speciale dedicato troverete tutte le informazioni più importanti sul satellite Encelado che sotto la sua crosta ghiacciata dovrebbe avere un oceano di acqua che ricopre parte del nucleo roccioso della luna.

La scelta della NASA di portare Cassini alla distruzione nel suo ultimo tuffo su Saturno è dunque comprensibile se si pensa a satelliti come Encelado o anche Titano, che rischiano di essere inquinati dalla sonda che vaga senza carburante in un futuro prossimo.

L'animazione che trovate a questo link del sito della NASA è il frutto di 14 ore di osservazione di Encelado da parte di Cassini, con la telecamera fissa verso il satellite ghiacciato. La sonda è sempre rivolta dalla parte oscurata della piccola luna, che inizialmente è illuminata di luce riflessa di Saturno. L'esposizione dello scatto cambia a metà dell'animazione, dove noterete che lo sfondo si schiarisce: in questo modo è stato possibile catturare tutti i dettagli della transizione verso l'oscuramento di Encelado.

Le immagini sono state catturate con la narrow-angle camera, ad una distanza che varia da 1,1 milioni di km a 868.000 km (ovvero Cassini si avvicina, come visibile dall'animazione).

FONTE: nasa
Quanto è interessante?
6