L'AgCom dà ragione a Mediaset sulla scalata di Vivendi

di
E’ arrivata nella tarda serata di ieri la decisione dell’AgCom sulla questione Vivendi-Mediaset, che aveva ad oggetto la presunta scalata nel gruppo di Silvio Berlusconi. Il garante per le comunicazioni, infatti, ha intimato ai francesi di diminuire le proprie quote in Telecom e Mediaset nel giro di dodici mesi.

Vivendi, infatti, viola il comma 11 dell’articolo 43 del testo unico. Il Garante ha chiuso l’istruttoria aperta il 21 Dicembre 2016, ed aveva ad oggetto lo sfruttamento la presunta posizione dominante che aveva guadagnato il gruppo francese nel nostro sistema di media.
Vivendi, infatti, detiene il 24% di Telecom ed il 29,9% dei diritti di voto di Mediaset.
Entro sessanta giorni, inoltre, i francesi dovranno presentare un piano “specifico volto a dettagliare la modalità di ottemperanza”, e nel caso in cui non dovesse rispettare le ordinanze, è prevista una sanzione compresa tra il 2 ed il 5 percento del fatturato. Gli occhi sono ora puntati su ciò che accadrà oggi in borsa.