L'antitrust statunitense dice no all'acquisizione di T-Mobile USA da parte di AT&T

di

Si è espressa negativamente l'antitrust statunitense in merito all'acquisizione dell'operatore T-Mobile USA da parte di AT&T. Annunciata nel marzo scorso, l'acquisizione del valore di 39 miliardi di dollari potrebbe saltare a causa dei presunti effetti devastanti che la fusione potrebbe avere sul mercato. I dirigenti di AT&T non osano nemmeno pensare a tale possibilità, poichè si vedrebbero costretti a risarcire Deutsche Telekom con 3 miliardi di dollari, un pezzo di spettro wireless oltre a una serie di accordi commerciali obbligati. L'acquisto, c'è da dire, che non è però definitivamente scongiurato.