L'esperto psichiatra: "No, Donald Trump non ha un disturbo della personalità"

di
Riportiamo alcuni stralci di una intervista fatta da The Verge a Allen Frances, medico psichiatra che ha scritto la definizione di narcisismo utilizzata dalla medicina sino ad oggi. Per Allen non ci sono dubbi, Trump non soffre di disturbi della personalità, ma andrebbe comunque rimosso dall'incarico perchè è un "cattivo presidente".

Sono in molti negli Stati Uniti a chiedere a gran voce l'impeachment per Trump. Ora come ora il Presidente degli Stati Uniti non se la passa troppo bene, ed ha alcune importanti indagini in corso che effettivamente potrebbero portare ad una fine prematura del suo mandato. Parliamo di questioni serie, come il Russiagate o le accuse di ostruzionismo nei confronti della giustizia.

Accanto a queste due incognite non mancano tuttavia anche ipotesi più stravaganti, come quella di chi vorrebbe deporre Donald Trump accusandolo di essere un malato mentale. O meglio, per amor di precisione, di soffrire di un disturbo della personalità come la sociopatia o il narcisismo.

The Verge ha, quindi, intervistato Allen Frances, uno degli autori del Libro sui disturbi della personalità attualmente usato dalla medicina psichiatrica. Nella lunga intervista Frances racconta che mai si sarebbe aspettato, quando scrisse la definizione di narcisismo attualmente in uso, che questa sarebbe diventata un'arma politica.

L'intervista tuttavia diventa piuttosto istruttiva quando il famoso psichiatra passa alla domanda oggetto della controversia: quindi Trump sarebbe un narcisista sì o no? Per Frances la risposta è negativa.

Soffrire di un disturbo della personalità significa, come spiega a The Verge, essere condizionati in ogni aspetto della vita dal disturbo. Trump è vero, utilizza una condotta tipica dei narcisisti ma lo fa per ottenere dei vantaggi. Chi soffre di un disturbo generalmente viene condizionato al punto da portare avanti una condotta autodistruttiva, prendendo ad esempio decisioni che gli si possono ritrarre contro.

Non basterebbe avere alcuni tratti di quella che è la diagnosi prevista dal DSM per averne uno. Anzi, è vero semmai che alcuni tratti dei disturbi sono diffusi in larga parte della popolazione. Insomma mentire spesso non fa di noi dei sociopatici, avere una personalità prepotente e egocentrica non necessariamente ci rende narcisisti. E questo vale anche per Trump.