L’IA di Google si allena per prevenire la cecità diabetica

di
Il diabete è una delle malattie più diffuse del mondo, nonché particolarmente pericolosa se non curata. Tra le varie conseguenze di un diabete mal curato c’è anche la retinopatia diabetica, che può portare alla completa perdita della vista.

Sono circa 415 milioni le persone in tutto il mondo che soffrono di questa afflizione visiva e molti di questi non hanno a disposizione gli strumenti necessari per prevenirla a causa delle mancanza di attrezzature. Google però mira proprio ad evitare fenomeni come questi, ed è per questo che sta “allenando” la propria intelligenza artificiale per individuare la retinopatia diabetica prima che diventi un problema serio.
La malattia è facilmente diagnosticabile: basta esaminare una foto della parte posteriore dell’occhio per capire se il paziente è a rischio o meno, ed è per questo che il team di Google ha trascorso gli ultimi anni analizzando 128.000 immagini singole per stabilire degli standard per l’IA. Questi includono microaneurismi, emorragie e simili, che hanno permesso a Google Research di sviluppare uno strumento diagnostico altamente affidabile che ha mostrato la propria precisione con 12.000 immagini.
L’obiettivo del team è di rendere quanto più avanzata possibile questa tecnologia, magari riuscendo ad analizzare immagini 3D più complessa, in aggiunta alla fotografie tradizionali. La squadra sta anche studiando l’automazione del processo di diagnosi per servire al meglio i pazienti che si trovano nei paesi in via di sviluppo.

FONTE: Engadget
L’IA di Google si allena per prevenire la cecità diabetica
Google

Google