L'idea di Bill Gates: tassare i robot che sostituiscono gli umani

di
Nel corso di una conferenza per la sicurezza, il fondatore di Microsoft e multimiliardario Bill Gates, ha attaccato duramente i robot che, nello specifico, sostituiscono gli esseri umani al lavoro.

Il filantropo è entrato a gamba tesa sulla questione, probabilmente per proteggere i lavoratori dipendenti che si sentono sempre più minacciati da questo trend.
Gates ha affermato che “al momento, un lavoratore umano che guadagna 50.000 Dollari ha un reddito tassato. E’ per questo che se un robot svolge lo stesso tipo di lavoro, dovrebbe essere tassato in egual misura”. Il papà di Microsoft ha affermato che in questo modo gli esseri umani potrebbero essere utilizzati in altri settori e potranno svolgere altri compiti. “Non credo che le aziende che producono robot si arrabbierebbero se fosse imposta una tassa” ha aggiunto Gates, tornando sulla questione delle tasse.
Intanto, un rapporto pubblicato da MacKinsey afferma che meno del 5% delle occupazioni attuali sono candidate per la completa automazione.