L'iPhone 5s registra i nostri movimenti anche con la batteria scarica

di

Uno degli argomenti più dibattuti del settore tech nelle ultime settimane è quello riguardante la privacy degli utenti e le probabilità che governi e compagnie tengano traccia dei nostri dati e movimenti. Se fino a questo momento ad essere indiziate di queste attività erano Google e Facebook, da oggi possiamo inserire nella lista anche Apple. Nuove indiscrezioni confermano che l'iPhone 5s (e ovviamente anche i nuovi iPad che contengono il co-processore M7) può tenere traccia dei nostri movimenti fino a 4 giorni dopo che la batteria ha terminato la propria autonomia. Come è stato possibile scoprire ciò?

Innanzitutto bisogna precisare che il tutto non è stato ancora confermato da alcun test professionale. Tuttavia un utente Reddit, tale Glarznak, ha riferito che durante una vacanza in Europa il suo iPhone 5s si scaricò. Contemporaneamente notò che anche il caricabatterie non funzionava e così decise di proseguire per qualche giorno senza telefono. Quando finalmente caricò lo smartphone, dopo qualche giorno, notò che l'app Argus aveva registrato i suoi spostamenti mentre il cell era scarico (tramite il co-processore M7). Nei prossimi giorni si farà sicuramente chiarezza su questa vicenda, ma la presenza di un processore che ci "spia" potrebbe risultare particolarmente inquietante per molti.
FONTE: PA
Quanto è interessante?
0

iPhone 5s

iPhone 5s
  • Produttore: Apple
  • Disponibile: 25/10/2013
  • Prezzo: Da 729 Euro
    • Caratteristiche tecniche
    • +