L’iWatch di Apple si collegherà via Bluetooth agli iPhone?

di

Un nuovo brevetto di Apple emerso quest’oggi indica che la compagnia di Cupertino sta lavorando alacremente al tanto rumoreggiato iWatch e sta cercando di renderlo il più sottile possibile diminuendo la richiesta di energia e, quindi, le dimensioni della batteria. Uno degli ostacoli maggiori alla diffusa adozione degli smartwatch presenti sul mercato attuale è sicuramente un design non proprio elegante. In realtà i veri amanti della tecnologia preferirebbero dispositivi meglio attrezzati a livello hardware e software, piuttosto che esteticamente perfetti, ma il mercato sta dando, in questi anni, più importanza allo stile e meno alle potenzialità. Apple naturalmente, punterà ad un iWatch dal design impeccabile (e sottile), ma allo stesso tempo con funzionalità diverse dal normale e legate al proprio ecosistema basato su iOS.

Per raggiungere questi obbiettivi, gli ingegneri di Tim Cook sembra che baseranno il collegamento tra lo smartwatch con la mela e gli idevice anche su una connessione Bluetooth non costante e a corto raggio, in modo da non ridurre enormemente l'autonomia della batteria tramite la rete wireless (e utilizzarne una di minori dimensioni). Ecco come viene descritta la funzionalità all'interno dei documenti che mostrano il brevetto:"La vicinanza dei due dispositivi dà origine ad una notifica di ‘prossimità' che il device di supporto invia a quello collegato per avvertirlo di essere presente nella stessa rete. Dopo aver ricevuto questa notifica, il dispositivo ‘secondario' (l'iWatch in questo caso) si unisce al servizio di accesso condiviso del device di supporto (l'iPhone o iPad) e si connette brevemente alla rete per ricevere notifiche push o altri messaggi, prima di scollegarsi".
FONTE: 9to5mac
Quanto è interessante?
0