L'Unione Europea punta ad un regolamento continentale per i droni

di
Negli ultimi anni abbiamo più volte parlato delle regolamentazioni interne, che variano da paese a paese, per disciplinare il volo dei droni. Secondo quanto riferito da alcuni siti, la Commissione Europea avrebbe in programma un regolamento unico che mira ad unificare le leggi di tutta Europa per il mercato dei droni entro il 2019.

Nel momento in cui vi stiamo scrivendo, infatti, ogni paese (Francia, Italia, Germania), ha delle regole diverse, con tempi diversi di approvazione ed autorizzazioni altrettanto diverse. Le nuove misure però mirano a creare uno spazio aereo comune, battezzato U-space, che coprirà altitudini fino a 150 metri.
U-Space sarà regolato da un sistema simile alla gestione esistente del traffico aereo, e sarà automatizzato attraverso l’utilizzo di strumenti come l’e-identification ed il geo-fencing, in modo tale che le informazioni possano essere sempre accessibili.
L’ESA, l’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, sta lavorando con gli Stati Uniti e gli esponenti dell’industria per rendere le norme più comprensive possibili, ed a quanto pare questo nuovo regolamento comprenderà anche delle norme di sicurezza di aviazione. La Commissione Europea finanzierà l’integrazione dei droni nel sistema aeronautico esistente. L’entrata in vigore sarebbe prevista entro il 2019, ovviamente approvazione e discussione permettendo. Si tratta senza dubbio di un passo in avanti significativo.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
4