La Apple produrrà più di 75 milioni di iPhone 7 e 7 Plus entro la fine del 2016

di
Il team di ricerca asiatico di J.P. Morgan, citando controlli della catena di fornitura, ha scritto che la Apple sfornerà entro la fine dell'anno più di 75 milioni di unità di iPhone 7, la maggior parte dei quali modelli 7 Plus, al posto della precedente stima di 70 milioni.

La revisione si basa su tre principali fattori: una promozione molto aggressiva negli Stati Uniti, il lancio della Apple in 28 nuovi paesi (dai 12 per l'iPhone 6S), e il principale concorrente Samsung che ha posticipato il lancio del Galaxy Note 7. A causa dei numerosi incidenti esplosivi che coinvolgevano la sua batteria, inoltre, Samsung è stata costretta a richiamare il lotto iniziale di smartphone.

Non è certo però se la Apple stia ricevendo una domanda maggiore di iPhone 7, o se semplicemente debba compensare la rapida espansione globale e una carenza di modelli in magazzino. Gli analisti di J.P. Morgan hanno osservato che anche la stima rivista è in realtà molto bassa rispetto alla seconda metà del 2015, quando la Apple ha prodotto all’incirca da 85 a 90 milioni di unità di iPhone 6S.

Anche se non ci sono ancora molti dati, i rapporti suggeriscono che il modello 7 Plus si sta rivelando popolare nonostante il suo prezzo più elevato. Questo è probabilmente dovuto all’appeal che generano non solo il suo schermo più grande, ma anche la sua fotocamera con doppio obiettivo, che consente lo zoom ottico 2x.

La domanda di iPhone 7 rimarrà probabilmente secondaria a causa di una "mancanza di aggiornamenti significativi alle specifiche", ha concluso J.P. Morgan. Invece, la Apple prevede un ritorno ai vecchi fasti dell’iPhone nel prossimo anno, che potrebbe vedere implementato un display OLED integrale che occupi l’intera superficie del telefono.

FONTE: AI Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti