La Camera dà l'ok bipartisan alla Web Tax, astenuti 5 Stelle e Scelta Civica

di
Nella giornata di ieri la Commissione Bilancio della Camera ha dato l’ok bipartisan alla web tax transitoria, una norma inclusa nell’emendamento Boccia alla manovra che è stata sottoscritta da Area Popolare, Fratelli d’Italia, Sinistra Italiana, Movimento Democratico e Progressista, Fratelli D’Italia, Conservatori e Riformisti e Possibile.

Si tratta di una norma che entrerà in vigore qualora si configuri l’ipotesi di “stabile organizzazione”, e che permetterà alle società che operano online e con ricavi superiori ad 1 miliardo di Dollari di raggiungere degli accordi preventivi con l’Agenzia delle Entrate attraverso di una sorta di cooperazione rafforzata tra le parti. Gli incassi generati da questa Web Tax andranno a comporre un fondo per la non autosufficienza e, secondo la norma, contribuiranno alla riduzione delle tasse.
Astenuti Movimento 5 Stelle, secondo cui si tratta di un “condono che toglie il penale e fa pagare il metà delle sanzioni” e Scelta Civica.