La casa d’infanzia di Steve Jobs potrebbe divenire patrimonio storico

di

La casa d’infanzia dove Steve Jobs e Steve Wozniak costruirono i primi computer Apple potrebbe diventare molto presto un luogo storico della Silicon Valley. E’ di queste ore la notizia secondo cui l’Historical Commission di Los Altos starebbe valutando l’abitazione per attribuirgli, eventualmente, lo status di dimora protetta. La struttura verrà valutata nella giornata di lunedì prossimo da parte di sette membri appartenenti alla commissione responsabile e, qualora l’attribuzione venisse fatta, la casa non potrà più subire modifiche in futuro, e dovrà esser mantenuta il più possibile simile allo status originario. La casa dove l’ex CEO della società di Cupertino ha trascorso la sua infanzia potrebbe essere storicamente rilevante perché è avvenuta proprio lì la costruzione dei primi cinquanta esemplari di Apple I. L’abitazione è composta da tre camere da letto, due bagni, e la sua costruzione è avvenuta nel 1952; secondo il sito Web immobiliare Zillow, l’abitazione ha un valore di 1,5 milioni di dollari.