La Germania pronta a combattere le espressioni d'odio online con delle multe

di
Il Ministero della Giustizia Tedesco ha introdotto un disegno di legge che prevede multe fino a 50 milioni di Euro per tutte quelle società che operano nel settore dei social media che non riescono a rimuovere dai rispettivi siti espressioni d’odio o altri contenuti illegali.

Il DDL è stato presentato dal ministro della giustizia Heiko Maas nel corso di una conferenza stampa.
Secondo quanto riportato dall’Associated Press, l’ammenda verrà imposta ogni volta che società come Facebook o simili non rimuovono rapidamente dalle loro piattaforme minacce online, espressioni d’odio o notizie false. Il ministero inoltre ha intenzione di obbligare le suddette compagnie a nominare una persona che dovrà gestire i reclami e, nel caso in cui le aziende non dovessero riuscire a gestire le segnalazioni, la multa potrebbe arrivare fino a 5 milioni di Euro per gli impiegati responsabili.
In un comunicato diffuso a margine della conferenza, Maas ha affermato che “è ormai chiaro che dobbiamo aumentare ulteriormente la pressione sui social network. Abbiamo bisogno di norme e leggi per rendere le aziende ancora più obbligate a sradicare i contenuti illegali”.

FONTE: The Verge
Iscriviti alla pagina Facebook di Everyeye Tech