La NASA ha scoperto un nuovo sistema solare con sette pianeti abitabili

di
Ha dell’incredibile quanto sta annunciando la NASA in questi minuti nella conferenza indetta nella giornata di ieri. L’agenzia spaziale americana, infatti, ha scoperto un nuovo sistema solare che al suo interno contiene ben sette pianeti, tutti simili alla Terra ed abitabili.

I sette pianeti sono stato scoperti intorno ad una sola stella, Trappist-1, della nostra galassia, e sono lontani 39 anni luce e localizzati nella costellazione dell’Acquario. La distanza dalla stella madre dei pianeti è molto simile a quella che intercorre tra la Terra ed il Sole.
Gli scienziati non escludono che possa esserci dell’acqua sui suddetti pianeti, ma questo nuovo sistema solare è localizzato nella “fascia abitabile dagli esseri umani”.
Il nome della stella madre, Trappist, riprende il nome dato al telescopio con cui sono state effettuate le osservazioni.
Gli astronomi non hanno mai visto nulla di simile prima d'ora: sette pianeti grandi quanto la Terra che orbitano intorno alla stessa stella, ma solo tre di questi sono in grado di ospitare la vita.
Durante la conferenza è stato affermato che "nel giro di pochi anni, sapremo molto di più su questi pianeti, e soprattutto se sono in grado di ospitare la vita nel giro di dieci anni".
Questi sette mondi sono più o meno grandi quanto la Terra. Il più piccolo è circa il 75% più massiccio del nostro pianeta, mentre il più grande è solo del 10% più pesante della Terra.
Tutti e sette i pianeti occupano orbite molto strette, con periodi orbitali che variano tra 1,5 e 12,4 giorni; il più esterno, noto come TRAPPIST-1h, può completare il giro in circa 20 giorni.

NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA NASA