La prima nave mercantile senza equipaggio salperà nel 2018

di
La prima nave cargo completamente priva di equipaggio salperà nel 2018 e si prevede che sarà in grado di essere completamente autonoma nel 2020. L'imbarcazione userà GPS, radar e sensori avanzati per navigare senza il rischio di collisione con altre imbarcazioni. Il costo è di 25 milioni di dollari, tre volte quello di una normale nave mercantile.

Tuttavia la sua forza sta nella capacità di navigare senza un equipaggio il che ridurrà i consti del 90% quando, dopo una prima fase di supervisione da parte di uno staff in carne ed ossa, sarà completamente autonoma nel 2020.

"La Yara Birkeland sarà inizialmente pilotata da un equipaggio, sarà poi controllata da remoto nel 2019 e, quindi, completamente autonoma a partire dal 2020", ha fatto sapere la compagnia in un comunicato.

La Birkeland, questo il nome della nave commerciale, è un progetto di una joint venture dell'azienda di prodotti agricoli Yara International e dalla compagnia del tech Konsberg Gruppen. L'imbarcazione è già stata definita la "Tesla dei mari" e nel 2018 comincerà a trasportare fertilizzanti partendo dalle fabbriche della Yara fino ad un porto a Larvik che dista circa 37 miglia.

Petter Ostbo, head of production di Yara, ha dichiarato al Wall Street Journal che la compagnia è intenzionata ad investire anche su imbarcazioni di dimensioni maggiori per usarle per rotte più lunghe. "Forse un giorno trasporteremo fertilizzante dall'Olanda al Brasile", ha detto.

La Birkeland ridurrà pure le emissioni, trasportando un carico che richiederebbe normalmente 40.000 camion.