La realtà virtuale aiuta i pazienti inglesi a non aver paura dell'ospedale

di
Affrontare una risonanza magnetica può essere un'esperienza non proprio piacevole, soprattutto se si è bambini. Si deve stare per svariati minuti al chiuso, all'interno di un macchinario che - inghiottendoci - emana strani e forti rumori.

Per aiutare i pazienti ad assorbire meglio il trauma, il Kings College Hospital di Londra ha sviluppato un'app per la realtà virtuale che mostra video a 360 gradi. Grazie all'ausilio di un Google Cardboard, il paziente - adulto o meno che sia - può visualizzare in anteprima l'intero svolgimento della giornata d'esame. Dall'arrivo in reparto fino all'uscita dal gigantesco scanner, un'idea del fisico Jonathan Ashmore e Jerome Di Pietro, che hanno spiegato: "Ho ricevuto una camera a 360 gradi come regalo, così ho avuto l'idea di utilizzarla per aiutare i bambini e gli adulti più ansiosi a non aver paura della risonanza magnetica. Preparandoli prima, affrontano l'esame in maniera più rilassata".

L'app con all'interno il video è disponibile per tutti gratuitamente su Android, presto arriverà anche su iOS. Si tratta di un'idea semplice ma che potrà avere un grande impatto sul sistema sanitario inglese. Quando un paziente è rilassato, si può ricorrere a un'anestesia più generica, meno invasiva. Al momento il progetto è del tutto sperimentale, i pazienti ricevono il link per scaricare l'app nella mail dell'appuntamento, ma i due ricercatori che hanno inventato il sistema sperano che i visori per la realtà virtuale arrivino anche in sala d'attesa direttamente in ospedale.

FONTE: Engadget Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti