La ricerca di Google si fa più semantica

di

Google ha iniziato in questi giorni a introdurre in alcuni paesi una gradita novità al suo motore di ricerca, per renderla ancora più semantica. Quando si effettua una ricerca, oltre al classico elenco dei collegamenti corrispondenti alla keyword inserita, nella parte destra della pagina viene visualizzato un box contenente alcuni dati semantici relativi alla query di ricerca; la nuova funzionalità non risulta essere al momento attiva nel nostro paese, ma dovrebbe arrivare già a partire dalle prossime settimane.

La funzionalità che il gigante della ricerca sta sperimentando, permette di ottenere risultati molto più organizzati, con lo scopo di determinare categorie di oggetti, tra cui film, persone, attori, show televisivi, squadre di calcio o gruppi musicali. Se l'utente, ad esempio, inserisce nel campo di ricerca i termini "Lost" o "Avenger", nel box laterale verranno indicate le principali informazione sulla serie tv e sul film, prelevate direttamente da Wikipedia. Da Mountain View precisano che l'algoritmo semantico entra in funzione anche senza aver effettuato il login al proprio account Google, essendo svincolato dalla funzionalità "Search Plus Your World" di Google+.
La ricerca di Google si fa più semantica