La scarsa autonomia della batteria degli smartphone rimane il problema principale per gli utenti

di

Un sondaggio effettuato su 3500 utenti di Stati Uniti, Regno Unito, Germania ed Emirati Arabi ha dimostrato che ciò che preoccupa maggiormente i possessori di smartphone non è la velocità del processore o la memoria interna, e neanche i megapixel del sensore della fotocamera:”Il più grande cruccio degli utenti, per quel che riguarda il telefono posseduto, è la durata della batteria: circa il 37% ha detto che si tratta del problema numero uno. Al 14% si piazza la ricezione del segnale irregolare e al 12% il costo elevato per il traffico dati. Naturalmente, in un nuovo telefono da acquistare, gli utenti preferiscono avere una batteria duratura (71%), il 57% una connessione internet e il 41% una fotocamera con specifiche avanzate. Più di un terzo inoltre, vorrebbe un telefono che resistesse ai colpi subiti durante le attività quotidiane, visto che ha comprato accessori per proteggere il proprio smartphone da urti, graffi e cadute”.

Tra gli altri fattori che hanno influito e che influiscono sulla scelta di un modello rispetto ad un altro è la semplicità di utilizzo (il 70% degli intervistati lo ha sottolineato), addirittura più del prezzo (63%), del design (49%) e della marca (45%). Secondo questo sondaggio quindi, la nuova frontiera per i colossi del settore mobile e, in particolare degli smartphone, sarà una batteria che duri almeno un'intera giornata, visto che attualmente sono molto pochi quelli che danno soddisfazioni da questo punto di vista, a meno che non ci si riferisce a dispositivi dalle grossi dimensioni, ma questi non rientrano in questo campo d'indagine.FONTE: PhoneArena