La svolta ecologista della Svizzera: fine all'utilizzo del nucleare

di
E’ un’Europa che va in due direzioni parallele, dal punto di vista energetico. Mentre in paesi come il Regno Unito si sta ancora utilizzando l’energia nucleare, in altri, come la Svizzera, i cittadini hanno votato a favore del piano energetico che pone fine a qualsiasi utilizzo del nucleare, a favore di fonti rinnovabili come il solare e l’eolico.

Nonostante il piano sia passato, però, al momento ancora non è disponibile alcun calendario per la chiusura del nucleare, che è stata decretata attraverso un referendum come quello tenuto in Italia nel 1987 e che ha portato allo stop del programma. Secondo molti però l’entrata in vigore sarebbe prevista al massimo per l’inizio del gennaio 2018, ma non sono disponibili ulteriori dettagli a riguardo.
Coloro che si sono opposti al piano hanno posto l’accento sul fatto che le energie rinnovabili non sono affidabili ed, inoltre, i pannelli solari e parchi eolici potrebbero offuscare il paesaggio svizzero.
Per il governo svizzero si tratta di una vittoria importante, dal momento che per primo propose l’idea nel 2011 come risposta al disastro nucleare di Fukushima.

FONTE: Engadget Quanto è interessante?
7
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti