Le app scontate portano più guadagni

di

L'AppStore di Apple è noto per la presenza di una quantità enorme di applicazioni. I loro prezzi variano a seconda della tipologia, della "fama", ma soprattutto a seconda del periodo. Spesso infatti, le software house o gli sviluppatori indipendenti che pubblicano sullo store di Cupertino attuano degli sconti anche consistenti. Uno studio pubblicato da Distimo su questo tipo di operazioni effettuate dai developer dimostra che abbassare i prezzi conviene agli utenti, ma anche agli sviluppatori stessi. Per esempio, le 850 app per iPhone e le 930 app per iPad che nel mese di dicembre sono state soggette a sconti, hanno visto crescere i download mediamente del 1665 e dell'871 per cento. I guadagni inoltre, lievitavano con il passare dei giorni di sconto: per iPhone aumentavano del 137% in cinque giorni, per iPad del 159% dopo sette giorni.

Alla luce di questi dati le considerazioni da fare sono due: l'aumento dei download è stato così forte che anche i guadagni ne hanno beneficiato, oppure l'aumento di utenti che potevano interagire con le app ha portato ad una crescita negli acquisti in-app. Qualunque sia la spiegazione di questo fenomeno, la ricerca ha dimostrato anche che l'aumento del prezzo delle app nello stesso periodo ha portato ad una perdita dei download cumulativi del 46% su iPhone e del 57% su iPad. Ben vengano queste analisi di mercato e soprattutto gli sconti delle app!
Le app scontate portano più guadagni