Le dimissioni di Sinofsky affondano il titolo Microsoft

di

L’annuncio delle dimissioni di Steve Sinofsky, ormai ex boss della divisione Windows in quel di Redmond, nonostante, come da circostanza, siano state addolcite dalle parole del diretto interessato quanto da Steve Ballmer, non sono state accolte di buon grado dalla borsa di Wall Street. Il titolo Microsoft, nella fase di avvicinamento all’apertura delle odierne trattative, ha infatti perso più di 4 punti percentuali. Nei giorni precedenti alle dimissioni di Sinofsky si era parlato anche di vendite definite modeste per Surface e con ogni probabilità la concomitanza degli avvenimenti ha spaventato gli investitori, che hanno immediatamente raffreddato gli entusiasmi intorno alla società guidata da Steve Ballmer. Dopo anni difficili per il titolo, il gruppo aveva faticosamente recuperato terreno, ma la caduta degli ultimi giorni fa ricordare i valori già sperimentati nel 2011; a Windows 8 e Surface il gravoso compito di rispondere con forza ai timori sollevati in questo ore, confermando la leadership nel settore da parte di Microsoft.