Le IA sono in grado di riconoscere l'aritmia cardiaca meglio di un medico

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Il Machine Learning ha avuto un impatto decisivo in molti ambiti scientifici ed anche la medicina rientra fra questi: l'utilizzo di algoritmi intelligenti per operazioni complesse può apportare un contributo positivo a questo campo sia nelle operazioni chirurgiche che nell'analisi dati per una diagnosi.

Un team di ricercatori dell'università di Stanford, tra cui Andrew NG, famoso professore in ambito di IA, ha mostrato che un algoritmo di machine learning (apprendimento automatico) è in grato di riconoscere l'aritmia (alterazione del normale ritmo cardiaco) in un elettrocardiogramma in maniera più precisa rispetto ad un medico esperto. In realtà la notizia non è una novità sconvolgente, visto che ormai il sopravvento delle IA rispetto all'uomo in certi tipi di mansioni è stato previsto da tutti gli esperti nel settore del machine learning.

L'utilità di questo algoritmo è evidente: l'approccio automatizzato è utile ai medici per diagnosticare un problema spesso mortale in modo più preciso grazie all'analisi dati effettuata da una macchina. Un piccolo passo per le IA che può rivoluzionare completamente la medicina nei prossimi anni.

Negli anni passati i ricercatori di machine learning hanno già mostrato come questi algoritmi possono rilevare una serie di malattie come il cancro al seno o alla pelle o ancora malattie collegate agli occhi. Andrew NG ha scritto in una email: "sono stato incoraggiato dal fatto che molte persone stanno accettando rapidamente gli algoritmi di apprendimento automatico, che possono diagnosticare malattie con maggior precisione di un medico esperto".