Le minacce degli hacker ad Apple per iCloud? False!

di
La scorsa settimana, un gruppo di hacker ha minacciato di scatenare una vera e propria apocalisse su iCloud qualora Apple non dovesse decidere di pagare 75.000 Dollari, in quanto secondo quanto affermato, gli stessi avrebbero rubato circa 559 milioni di password per accedere alla piattaforma cloud.

Apple ha immediatamente fatto chiarezza sull’accaduto tranquillizzando gli utenti, dicendo che non vi sarebbe alcuna intromissione o violazione nel database. Tuttavia, il gruppo di hacker ha iniziato a rilasciare le credenziali di piccoli gruppi di profili, allo scopo di innervosire la compagnia di Cupertino che, però, non ha fatto una piega.
I ragazzi di ZNET hanno esaminato alcuni di questi profili (circa 70.000) diffusi, ed ha scoperto che il 99,9% di questi dati includevano account già rilasciati in passato, segno che si trattava di dati riciclati. Allo stesso tempo, altre testate hanno scoperto che in alcuni casi si tratta di una semplice mossa pubblicitaria e che probabilmente i dati sulle presunte violazioni pubblicati da alcuni giornali non corrispondono alla realtà.
Si tratta di una svolta per questo caso, che sicuramente farà felice Apple, in quanto probabilmente la maggior parte dei profili rilasciati o hanno password diverse o sono inattivi. Nel frattempo, l’ultimatum fissato dal gruppo di hacker turchi si avvicina (è previsto per il 7 Aprile) e dalla Turchia arriva il silenzio più totale.
Alcuni esperti di sicurezza nel frattempo hanno rivelato che Apple si trova quotidianamente di fronte a potenziali attacchi ad iCloud. Il consiglio, comunque, resta comunque quello di cambiare la password.

FONTE: The Verge
Iscriviti alla pagina Facebook di Everyeye Tech