Lo strano segnale proveniente da Ross 128 non deriva da una comunicazione aliena

di
Ricordate la news sugli strani segnali proveniente dallastella nana rossa Ross 128? Le speculazioni sulla natura di quel segnale sono circolate per tutta la rete, con la speranza che si trattasse di una comunicazione aliena. Purtroppo gli appassionati di extra-terrestri dovranno attendere ancora perché non si tratta di loro.

Per l'analisi del segnale è stato coinvolto il SETI institute (Search for Extra-Terrestrial Intelligence) ma anche per loro le aspettative erano basse. Infatti l'anomalia derivava dall'interferenza data da uno o più satelliti geostazionari. Anche le ipotesi più plausibili come un'inusuale attività stellare o emissioni da un oggetto in background sono state respinte.

Sembra che la spiegazione migliore che gli scienziati abbiano dato è che il segnale deriva da uno o più satelliti geostazionari e Ross 128 è l'unica stella osservata che presenta questa interferenza perché si trova proprio vicino all'equatore celeste, nella stessa linea dove operano i satelliti geostazionari.

Anche le persone, astronomi inclusi, che hanno risposto ad un sondaggio online non erano convinte che il segnale provenisse da extra-terrestri. L'ipotesi più votata è stata l'attività stellare o un fenomeno astronomico generico. Invece le responsabili dell'anomalia sono le interferenze radio dei nostri satelliti.

Una nota interessante di questa storia è come gli scienziati ormai preferiscano mostrare i loro risultati in real-time, condividendo tutti i dubbi che hanno con il pubblico ed invitandoli a fornire eventuali teorie sulle loro scoperte. Siete d'accordo con questo approccio scientifico che si sta diffondendo recentemente?

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
7