Marissa Mayer non farà parte del nuovo Yahoo, arrivano ulteriori conferme

di
Arrivano nuove conferme sull’allontanamento di Marissa Mayer dal nuovo Yahoo, che è stato annunciato nella giornata di ieri dall’amministratore delegato di AOL, Tim Armstrong, il quale ha rivelato che la nuova compagnia controllata da Verizon si chiamerà Oath.

Oath, a quanto pare, sarà guidata proprio da Armstrong, che sarebbe già stato nominato CEO ad interim, in vista della nomina ufficiale.
Ciò che desta più curiosità ora è l’uscita dalle scene di Marissa Mayer: non è chiaro se Yahoo darà all’attuale amministratore delegato la buonuscita che le spetta (pari a decine di milioni di Dollari) oppure se i recenti problemi a cui ha dovuto far fronte il motore di ricerca, tra cui le due violazioni che hanno causato imbarazzo e problemi a decine di milioni di utenti, abbiano portato ad una diminuzione di tale cifra.
AOL non ha diffuso alcun tipo di dettaglio al momento, ma un portavoce di Yahoo ha precisato che l’affare da 4,8 miliardi di Dollari sarà chiuso nel corso del prossimo mese, in ritardo rispetto alla tabella di marcia iniziale proprio a causa dell’hacking ed alcuni problemi di natura legale.
Anche il CFO, Ken Goldman, sarebbe ormai pronto a lasciare la compagnia, e lo stesso dovrebbero fare anche i più ristretti collaboratori della Mayer, che starebbero preparando le dimissioni.

FONTE: Recode Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti