Marte 2117: 100 anni per colonizzare il pianeta rosso, il progetto degli Emirati

di
Gli Emirati Arabi Uniti sono famosi per essere un Paese dalle forti contraddizioni, al suo interno c'è incredibile povertà come ricchezza sfrenata, Dubai ad esempio ha un centro pieno di grattacieli - fra cui anche il palazzo più alto del mondo, il Burj Khalifa - ma appena fuori la zona ricca è un agglomerato di baracche.

La sua economia, oltre che per il turismo, ruota soprattutto attorno al petrolio e al gas, elementi che mettono la ricchezza nelle mani di pochi, gli stessi che ora vogliono cambiare radicalmente la storia del Paese. Sembra infatti che gli Emirati Arabi vogliano interrompere la monotonia e puntare allo spazio, più precisamente alla colonizzazione di Marte. Il progetto si chiama Marte 2117, lo Stato si è dato cento anni per costruire sul pianeta rosso una piccola colonia abitabile, con comunità di abitanti annessa. Anche se sembra un'idea folle, il progetto è assolutamente reale, la partenza dei lavori è stata annunciata su Twitter da sua altezza lo sceicco Mohammed.

Del resto l'obiettivo dei 100 anni rende la storia molto più credibile, chissà quali tecnologie saremo in grado di sviluppare nel frattempo. Per ora la prima cosa che verrà fatta sarà educare i giovani a occuparsi del progetto in futuro, anche perché chi inizierà i lavori oggi, difficilmente li vedrà ultimati (che amarezza, la vita è così breve...). Successivamente ci si occuperà della sopravvivenza nello spazio e sul Pianeta Rosso, ma immaginiamo che dettagli più specifici arriveranno nei prossimi anni, se non decenni.