Medal of Freedom: Obama premia anche un’ingegnere software della NASA

di
Martedì scorso alla Casa Bianca il presidente uscente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha assegnato le ultime Medal of Freedom del suo mandato a 21 esponenti della società civile che si sono contraddistinti in particolari campi.

Tra i partecipanti alla cerimonia, oltre ai volti noti come Bruce Springsteen, Tom Hanks e Michael Jordan, era presente anche Margaret Hamilton, un’ingegnere software della NASA che ha lavorato all’Apollo Project che ha portato gli esseri umani sulla Luna.
La donna ha lavorato per l’agenzia spaziale americana dall’agosto del 1961, ed ha diretto il team che è stato responsabile dello sviluppo del software che poi successivamente ha guidato le capsule del programma Apollo nella navigazione ed atterraggio sul suolo lunare. Tale software si è rivelato fondamentale anche per i progetti successivi, ovviamente con le dovute modifiche.
Durante la cerimonia, Obama ha affermato che Hamilton rappresenta “quella generazione di donne non celebrate che ha contribuito ad inviare il genere umano sullo spazio”.
La sua importanza come donna nel mondo della tecnologia è venuta fuori nel 2015 quando è stata pubblicata su Twitter l’immagine che trovate in calce.
Nel 2003 la Hamilton è anche stata premiata dalla NASA per il suo lavoro nello sviluppo del software Apollo. Nota per aver adottato un approccio molto rigoroso nei confronti del suo lavoro, la scienziata ha raccontato a Wired l’episodio di quando lasciò una festa a tarda notte per correggere il codice di un software quando si rese conto che era buggato.

FONTE: The Verge